Chiacchiere

I friulani le chiamano crostoli, i veneti galani, i piemontesi bugie, i toscani cenci o donzelle, gli emiliani sfrappole o fiocchetti, i romani frappe e i sardi orillettas. Ma in qualunque parte d’Italia ci troviamo non ci saranno equivoci se a Carnevale entriamo in una pasticceria e ordiniamo delle chiacchiere.

Prepariamo il loro impasto lavorando a mano farina, burro francese, zucchero e uova fresche. Poi lo stendiamo ricavando una sfoglia sottile che tagliamo usando una rotellina per dare ad ogni striscia il caratteristico bordo dentellato.

Per chi desidera un dolce leggero proponiamo le nostre chiacchiere cotte al forno. Per chi invece preferisce una versione più stuzzicante le offriamo fritte nell’olio.

E alla classica versione spolverata di zucchero a velo affianchiamo le chiacchiere ricoperte in tutto o in parte di cioccolato fondente, pensate per chi non riesce a rinunciare al gusto intenso del cacao.

Le chiacchiere sono disponibili solo nelle settimane precedenti la festa di Carnevale.

Richiedi informazioni su "Chiacchiere"
Invia
Cabaret biscotti da colazione
Frolla semplice