Lingue di gatto

Il mondo della pasticceria ha creato le lingue di gatto per regalarci il piacere della panna montata, di un gelato o di una crema ancora prima di averli assaggiati. Sono loro infatti che ci offrono quella tentazione irresistibile quando di fronte alla vetrina di una pasticceria le vediamo affiorare timidamente da una coppa. E quando l’abbiamo fra le mani ignoriamo il cucchiaino appoggiato sul piatto e affidiamo a questo biscotto, sottile e croccante, l’onore di portare per primo alla nostra bocca la delizia che lo avvolge.

Prepariamo le nostre lingue di gatto con burro francese fléchard, zucchero, uova e farina, versando l’impasto in sottili strisce sulla teglia che inforniamo finché non assumono il loro caratteristico aspetto: il centro dorato e il bordo leggermente scuro.

Sono ottime come accompagnamento per tante ricette di pasticceria, per essere servite assieme al tè e al caffè ma anche per chi desidera semplicemente uno snack dolce e leggero da sgranocchiare per strada o in una pausa.

Richiedi informazioni su "Lingue di gatto"
Invia
Stelle senza uova
Frollini alla panna