Un tipico menù siciliano di Capodanno

Sei un siciliano, vivi al nord e hai nostalgia della tua terra? Oppure sei nato in un’altra regione d’Italia ma ami trascorrere l’ultimo dell’anno sotto il Sole della Sicilia?

Se in questi giorni non puoi venire nella nostra bella isola possiamo portare da te i suoi sapori e profumi. Infatti la cucina siciliana ha tante ricette facili e deliziose che ti permetteranno di organizzare un perfetto cenone di Capodanno ovunque ti trovi.

Qui di seguito troverai un menù completo con antipasto, primo piatto, secondo e dessert. Una serie di piatti tradizionali del 31 dicembre preparati con alcuni dei nostri prodotti più caratteristici come pecorino, pomodori, lenticchie, arance e pistacchi.

Antipasto: fritto misto alla piazzese

Il fritto di pesce e verdure alla piazzese è uno dei classici street food siciliani. Piazzese significa modesto e di umili origini e infatti questo è un piatto che nasce povero. Ma col tempo si è nobilitato e oggi rappresenta un antipasto prelibato e stuzzicante per l’appetito.

Ingredienti

  • 500 grammi di acciughe e sardine fresche
  • 2 zucchine
  • 4 cuori di carciofi
  • Un cavolfiore piccolo
  • Una melanzana
  • Un limone
  • 250 grammi di farina
  • 150 millilitri d’acqua
  • Un uovo
  • 10 grammi di lievito fresco
  • Olio per friggere
  • Sale

Preparazione

Lava le verdure e asciugale.

Taglia i carciofi in quarti e la melanzana e le zucchine in bastoncini. Togli le foglie esterne del cavolfiore e taglia le infiorescenze, dividendo a metà quelle più grandi.

Fai bollire per tre minuti i pezzi di cavolfiore in modo che si inteneriscano.

Prepara una pastella per frittura mescolando la farina, l’acqua, l’uovo sbattuto e il lievito.

Scalda in un tegame olio per friggere in abbondanza.

Passa il pesce e le verdure nella pastella e falli friggere finché non sono ben dorati.

Servi il fritto ben caldo condito con olio e limone.

Primo piatto: pasta alla carrettiera

Gli spaghetti alla carrettiera sono un primo piatto tipico siciliano. Sono gustosi e semplici da preparare e nel cenone di Capodanno rappresentano un’alternativa che non ti farà rimpiangere i soliti tortellini in brodo o le lasagne al forno.

Ingredienti

  • 400 grammi di spaghetti. In alternativa puoi usare qualunque tipo di pasta lunga come i bucatini, le linguine o i fusilli
  • 400 grammi di pomodori pachino maturi
  • 80 grammi di pecorino siciliano grattugiato
  • 10 foglie fresche di basilico
  • 5 foglie fresche di menta
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe nero

Preparazione

Lava le foglie di basilico e di menta.

Trita le foglie e l’aglio.

Trita i pomodori.

In una ciotola mescola i pomodori e il trito di aromi con olio, sale e pepe. Fai riposare il condimento per circa un’ora.

Cuoci la pasta in abbondante acqua salata.

Quando la pasta è pronta scolala conservando mezzo bicchiere dell’acqua di cottura.

Versa la pasta nella ciotola con i pomodori, aggiungi il pecorino e mescola versando una parte dell’acqua di cottura per rendere il condimento più cremoso.

Servi la pasta fumante.

Secondo piatto: polpette di cotechino con stufato di lenticchie e melagrana

Il cotechino con le lenticchie e la melagrana portati in tavola il 31 dicembre sono sempre auspicio di ricchezza, salute e fortuna per il nuovo anno. Unirli nello stesso piatto non può che moltiplicare i loro effetti propiziatori. In più scoprirai come queste specialità simbolo del Capodanno possano diventare gli ingredienti di una ricetta dallo squisito sapore mediterraneo.

Ti consigliamo di usare le lenticchie nere di Leonforte, chiamate anche lenticchie Beluga per il loro aspetto simile al caviale russo. E’ un’eccellenza agricola della provincia di Enna ricca di proteine, fibre e ferro ma più povera di grassi rispetto ad altre categorie di questo legume.

Ingredienti per le polpette di cotechino

  • Un cotechino fresco da 300 grammi
  • 100 grammi di pecorino siciliano grattugiato
  • 50 grammi di mollica di pane (potete usare il pan carrè privato della crosta)
  • 100 grammi di pane grattugiato
  • Uno spicchio d’aglio
  • 5 foglie di prezzemolo
  • 12 foglie di limone
  • Una cipolla di media grandezza
  • Un limone biologico
  • 2 uova
  • Sale
  • Pepe nero
  • Origano essiccato

Preparazione

Togli il budello del cotechino e sgrana la carne. Se necessario tritala per eliminare i grumi.

Trita la cipolla, il prezzemolo e l’aglio.

Mescola la carne con il trito di aromi, la mollica di pane, il pecorino, un uovo e la scorza del limone grattugiata. Aggiungi un pizzico di sale, di pepe e di origano.

Forma con l’impasto delle polpette leggermente schiacciate. Rigirale nell’uovo sbattuto e nel pane grattugiato.

Ungi una teglia e strofina la superficie con le foglie di limone. Disponi le polpette in modo che non si sovrappongano.

Metti in forno già caldo a 180°. Dopo 10 minuti gira le polpette e fai cuocere finché non sono ben dorate da entrambi i lati.

Porta in tavola con il contorno di lenticchie.

Ingredienti per lo stufato di lenticchie e melagrana

  • 300 grammi di lenticchie nere di Leonforte
  • Uno spicchio d’aglio
  • Una carota
  • Una costa di sedano
  • 60 grammi di pecorino siciliano
  • Una melagrana
  • 2 arance tarocco biologiche
  • Sale
  • Olio extra vergine di oliva

Preparazione

Sciacqua le lenticchie e lasciale in ammollo per 4 ore.

Trita l’aglio, la carota e il sedano e fai rosolare il trito in una pentola con due cucchiai di olio.

Scola le lenticchie e aggiungile al trito con un litro di acqua calda. Fai cuocere per 50 minuti a fuoco medio.

Sbuccia la melagrana e rimuovi i chicchi. Taglia il pecorino a dadini. Lava le arance e tagliale a fette con la buccia.

Su un piatto da portata dispone le fette di arance. Scola le lenticchie e versale sopra le arance.

Disponi lungo il bordo del piatto i chicchi di melagrana. Cospargi il tutto con il pecorino. Condisci con olio di oliva e porta in tavola.

Dessert: panettone gastronomico alle creme agrodolci

Il panettone gastronomico alle creme agrodolci è una proposta originale della Pasticceria Zuccherino che arricchisce questo tipico dolce natalizio con il gusto dolcemente agro e salato della crema di arance e della crema di pistacchi.

Ingredienti

Ingredienti per la crema di arance

  • 4 arance tarocco
  • Un limone
  • 150 grammi di zucchero semolato
  • 3 uova
  • Un cucchiaio di rum

Preparazione della crema di arance

Spremi le arance e il limone e filtrane il succo.

Separa i tuorli dagli albumi e mescolali con lo zucchero.

Versa il composto in un pentolino e fai cuocere a bagnomaria mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando non si sarà formata una crema densa.

Versa la crema in una ciotola, aggiungi il succo degli agrumi e il rum, mescola e lascia raffreddare.

Monta gli albumi a neve, aggiungili alla crema e mescola finché non si sono ben amalgamati.

Ingredienti per la crema di pistacchi

  • 150 grammi di pistacchi sgusciati
  • 150 grammi di zucchero semolato
  • 5 decilitri di panna
  • 8 tuorli
  • Un cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione della crema di pistacchi

Trita i pistacchi col mixer.

In un tegame versa i pistacchi, la panna, lo zucchero, i tuorli e l’estratto di vaniglia.

Fai cuocere il composto a bagnomaria mescolando con un cucchiaio di legno.

Quando la crema si sarà addensata toglila dal fuoco e falla raffreddare.

Affetta il panettone orizzontalmente e farciscilo alternando uno strato di crema di arance e uno di crema di pistacchi.

Cospargilo di zucchero a velo e servilo accompagnato con uno spumante dolce o un vino liquoroso come il Marsala.

Buon appetito e buon anno!

E se hai voglia di aggiungere a questo menù un dolce originale o della tradizione di Capodanno consulta il catalogo online della Pasticceria Zuccherino.

Richiedi informazioni su "Un tipico menù siciliano di Capodanno"
Invia
Corna di Isnello dolce di Capodanno siciliano
Un tipico menù natalizio siciliano