Come preparare il marzapane

La ricetta della pasta di mandorle siciliana

Il marzapane, conosciuto anche col nome di pasta reale, è la tipica pasta a base di mandorle della pasticceria siciliana. Il suo nome deriva dall’espressione latina panis Martius, ovvero pane di marzo, con riferimento ai festeggiamenti primaverili durante i quali veniva servito. Ma è chiara anche l'allusione a Marte, il dio della guerra. Infatti per il suo alto valore energetico faceva parte della razione con cui i legionari si rifocillavano prima di andare in battaglia.

Uno degli impieghi per cui il marzapane è famoso in tutto il mondo è come ingrediente della frutta martorana, splendida riproduzione di arance, fragole, fichi e di tante altre varietà di frutta realizzata modellando e colorando la pasta di mandorle. La sua origine risale al XVIII secolo e si deve alle suore del convento di Martorana a Palermo. La leggenda racconta che sia nata in occasione della visita di un arcivescovo in onore del quale la madre superiore fece addobbare degli alberi con questi dolcetti.

E’ alla frutta martorana che ci siamo ispirate quando abbiamo creato le nostre pecorelle di marzapane.

Altrettanto celebre è il suo impiego nella cassata, che noi di Zuccherino proponiamo sia nella versione formato famiglia che nella cassatina monoporzione e nella cassatina mignon.

Qui di seguito vi proponiamo la ricetta per fare in casa il marzapane, una procedura che come vedrete è molto facile e veloce e vi offrirà l’ingrediente per preparare tanti dolci golosi.

Ingredienti per 4 persone

  • 350 grammi di farina di mandorle
  • 400 grammi di zucchero semolato
  • 100 millilitri d’acqua

  • La scorza grattugiata di 2 limoni biologici

Alcuni ricettari suggeriscono di usare gli albumi al posto dell’acqua ma quest’ultima è preferibile perché priva di allergeni.

Preparazione

Setacciate farina e zucchero in una scodella.

Aggiungete l’acqua e la scorza dei limoni e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Se volete arricchire sia il gusto che l’aspetto di questo impasto aggiungete delle gocce di liquore, qualche cucchiaino di caffè o del cacao in polvere.

Potete gustare il marzapane sia crudo, confezionando dei dolcetti o usandolo come sfoglia per rivestire la cassata, o impiegarlo per preparare dei croccanti biscotti alla mandorla.

In questo caso vi consigliamo di spennellare i biscotti con dell’uovo sbattuto per glassarli prima di cuocerli in forno a 180° per una decina di minuti.

Richiedi informazioni su "Come preparare il marzapane"
Invia
Le ricette della testa di turco di Scicli e di Castelbuono
La Pasticceria Zuccherino su Vivimilano